INVECE DI RASCHIARE IL FONDO DEL BARILE …

Draghi si inventa di tutto pur di toglierci le castagne dal fuoco … bisogna rendergliene atto. Eppure ho come l’impressione che il problema di fondo resti la sbagliata ”ridistribuzione del reddito” a livello mondiale.

Atene adesso, per uscire dal disastro,  mette le mani persino sulle pensioni dei Greci. Il governo Tsipras ha infatti presentato un disegno di legge per poter utilizzare le riserve dei fondi pensione pubblici. Lo ha comunicato il ministero delle Finanze. È un segnale evidente di come la situazione sia sempre più drammatica in Grecia, al punto che il governo Tsipras, in attesa di ricevere la tranche di crediti da 7,2 miliardi di euro  – che più volte l’Eurogruppo gli ha negato e gli nega tuttora mentre si tratta sull’intensità delle riforme – sta cercando soldi da tutte le parti.

Che tristezza infinita … il mondo corre ad una velocità incredibile e chi rimane ”indietro” deve far sacrifici allucinanti. Ma è giusto?

Il dramma è che ”chi” paga sulla propria pelle,  non sono quelli che hanno preso le decisioni sbagliate nel tempo … non sono  i politici corrotti, né  tanto meno gli armatori che non hanno mai pagato una lira di tasse.  Quelli che pagano sulla loro pelle gli errori commessi da ”altri” sono gli stessi poveri cristi di sempre.

L’economia sul pianeta è gestita ormai da ”quei quattro gatti” che detengono da soli il 50% della ricchezza mondiale! E quei quattro gatti stanno pretendendo che la gente comune garantisca loro la tranquillità economica. E per farlo sono pronti a chiedere qualsiasi sacrificio, agli altri!

renudo

Eppure … credevo che i SERVI DELLA GLEBA fossero una storia del passato … ma mi devo ricredere …  ”qualche cosa” non funziona affatto!

Vogliamo ridiscutere sulla ”ridistribuzione del reddito” … please …

Vi pare possibile che il 4% della popolazione detenga il 50% della ricchezza mondiale?

Fatevi una domanda e datevi una risposta!

 

Alla prossima

 

Elena

 

INVECE DI RASCHIARE IL FONDO DEL BARILE …ultima modifica: 2015-03-13T09:05:32+00:00da elenasaita
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento