Archivi tag: Costa Azzurra

CORRERIA AGWA …

Ieri sera, sabato 16 dicembre, al Forum di Frejus – teatro pieno come al solito – abbiamo visto: ‘’Correria Agwa’’.
Questo ‘’spettacolo’’ è nato dall’incontro di Mourad Maerzouki, un coreografo di danza hip hop, con dei giovani danzatori di Rio de Janeiro, alla biennale della danza di Lyone nel 2006.
In ’’Agwa’’ i ballerini mescolano senza nessun problema la danza Hip-hop, la capoeira, la samba, la musica elettronica e la bossa nova … il risultato visivo di questo mix è: acrobazia, energia, inventiva.
Abbiamo passato un’ora con gli occhi incollati al palco.
Trovo magnifico che venga data, a giovani capaci, la possibilità non solo di coltivare il proprio hobby, ma anche dal trarne un aiuto economico senza dover scendere a chissà quali imbarazzanti compromessi.
La compagnia Kafig ha in media 140 rappresentazioni all’anno in giro per il mondo. Non sono certo delle ‘’star’’ ma la danza contribuisce, oltre a farli divertire, viaggiare, coltivare la loro amicizia anche ad arrivare a ‘’fine mese’’, il che non è male.

25445911_10210928134815595_5267777051874811760_n

Compagnia Kafig

Il concetto di ‘’artista’’ dovrebbe esser ‘’rivisto’’. Sarebbe ora di smettere di pensare ai ‘’divi’’ degli anni ’60 … che guadagnavano quattrini a palate ed erano delle ‘icone’’ da invidiare. Oggi molti artisti salgono sul palcoscenico per il solo piacere di farlo e si accontentano di ricompensi ‘’normali’’. Fanno però, quello che a loro ‘’piace’’, cosa più gratificante rispetto a quella di stare alla scrivania di un Call Centre.
Quindi se avete un hobby … coltivatelo … chissà che non possa essere anche il modo per ‘’sbarcare il lunario’’.
Devo dire che nella realtà in cui vivo qua in Francia, la ‘’cultura’’ dello spettacolo teatrale è ‘’vicina’’ alle persone. Ieri il teatro era pieno di famiglie con bambini, non lattanti ovviamente, ma bambini sui 10 anni, che sono già più che in grado di apprezzare una danza che caratterizza la loro generazione.
Tra l’altro i ballerini sono tutti giovani ragazzi estremamente ‘’fit’’ … diciamo che per noi ‘’attempate signore’’ è stato anche … un bello spettacolo per gli ‘’occhi’’!

Alla prossima

Elena

Qui un video pescato in rete che però rende solo marginalmente la serata di ieri:

Tourrettes-sur Loup

Con i nostri amici americani siamo andati in girundula a  visitare alcuni paesini, uno che mi è particolarmente piaciuto e che non conoscevo è stato Tourrette-sur Loup che si trova a qualche chilometro da Vence.

iu

Tourrette è villaggio medioevale, ancora oggi molto fedele all’aspetto che doveva avere in passato, e questo credo sia dovuto al semplice fatto che, nella parte ”vecchia”,  non si può andare in auto … ma solo a piedi.

20160317_165710

Accanto alla porta di ingresso nord si trova la chiesa di San Gregorio.

iu-1

San Gregorio

Costruita sulle vestigia di una chiesa romanica ed ingrandita poi nel tempo (1200-1300 d.c.) secondo i canoni stilistici cistercensi, la facciata rispecchia lo stile rinascimentale del 1500. A sud del villaggio un sentiero porta fino al Colle del Loup! Tornare indietro è piuttosto faticoso!

20160317_165803

Come tutti i villaggi medioevali della regione le strade sono strette e sinuose. Questo aveva un duplice scopo, primo rendere difficile l’accesso ad eventuali visitatori ”indesiderati”, secondo mantenere una temperatura ”fresca” durante l’estate, e perché no, proteggere dal vento freddo durante l’inverno.

20160317_171247

La cosa particolare di Tourrette è che sono le case stesse che formano i bastioni di protezione del paese. Le facciate delle case sono incastrate le une dentro le altre formando una solida  difesa.

20160317_174752nella piazza,  attigua al campo di bocce si trova questa statua. Non ho resistito, la tortora appollaiata sopra la gabbia mi è piaciuta troppo! 

Il villaggio è molto ben tenuto, pulito, pieno di fiori,  interessante …  lo consiglio.

Alla prossima

 

Elena