Archivi tag: MFE

20 giugno – Giornata Mondiale dei Profughi

Questo giorno è stato introdotto nel 2001 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Parlare di immigrazione oggi … è parlare contemporaneamente di Europa. Ma per una volta smettiamola di fare polemiche da ”giardinetto” e proviamo ad affrontare il problema su larga scala, con una visione possibilmente più ampia di quella che vorrebbe sterminare tutti gli immigrati!

web-4

I fenomeni migratori sono una tragica realtà e bisogna occuparsi seriamente del  dramma umano che comportano. Degli aspetti giuridici del diritto di asilo … delle storture del sistema e dell’ infantile tentativo di nascondere la testa sotto la sabbia! Mentre a Ventimiglia stiamo assistendo alla pagina più triste dello spazio Schengen, la Gioventù Federalista Europea – grazie a Dio esistono dei giovani con una visione ad ampio raggio –  propone soluzioni concrete al problema dell’immigrazione.

La Gioventù Federalista chiede a gran voce che le istituzioni europee procedano alla formazione di un diritto di asilo europeo e ottengano dagli Stati membri un equo sforzo per l’accoglienza dei rifugiati. Chiedono che la cooperazione tra gli esponenti dell’Unione si rafforzi dotandosi di strumenti di azione comune;

E poi chiedono quello che veramente è indispensabile:  ”Una politica estera europea unica …  ovvero … uno Stato federale europeo”!

Solo una Federazione Europea sarà in grado farsi carico nel mondo di un simile potere politico, diplomatico e militare ! Solo una Federazione Europa sarà in grado di mobilitare le risorse necessarie a risolvere il problema, ormai endemico, dell’immigrazione!

Questo potrà essere fatto favorendo lo sviluppo del continente africano (la Dichiarazione Schuman lo auspicava già nel 1950), come l’Unione africana vorrebbe favorire varando un nuovo tentativo di costituzione di un mercato unico entro il 2025. 

I tempi sono ”strettissimi” … o si fa un’ Europa vera … guardando al mondo intero in modo adulto e consapevole … o si butta tutto all’aria per un becero populismo mirante miseramente solo alle prossime elezioni …

Cosa stiamo aspettando?

Grrrr …