MEGLIO LE MULTINAZIONALI O … I PICCOLI BEN COLLEGATI TRA LORO?

Gli aiuti che si danno alle banche, checchè se ne dica, hanno un solo obiettivo: ”scacciare la crisi”! Se le banche vengono aiutate, in teoria dovrebbero avere ”dindi” da distribuire a chi ha disperatamente bisogno di credito.
Ma le cose non vanno esattamente così …
Il ”nostro” Mario Draghi due anni fa ipotizzò lo scudo anti-spread. Cos’è? Sarebbe la possibilità di intervenire illimitatamente sul mercato secondario con l’acquisto di titoli di Stato dei Paesi dell’Eurozona per scadenze fino a 3 anni (previa l’accettazione da parte del Paese a cui si prestano i ”dindi” ad impegnarsi ad adottare rigide riforme).
Non è stato mai applicato ‘sto scudo, ma ha avuto in compenso l’effetto di allontanare gli ”squali” della speculazione.
Nel dicembre del 2011 aveva anche annunciato due prestiti agevolati fatti alle banche per 3 anni ad un tasso dell’1%! I tecnici chiamano questi prestiti Ltro (Long term refinancing operation). Ma, alla fine della fiera queste azioni servono per aiutare il sistema finanziario nella speranza che le banche prestino soldi a chi ne ha bisogno per investire, o per pagare i propri dipendenti!
Sono servite? Mica tanto … pare infatti che ‘sti dindi non siano mica arrivati all’economia ”reale”. Adesso sorge spontanea una domanda: ”Ma chi è che si appropria della liquidità che viene immessa senza creare lavoro”?
Ma che siano i grossi investitori? Quelli che sono dentro le multinazionali? Sarà veramente un bene avere dei giganti mastodontici che possiedono tutto e dei poveri cristi che non arrivano più a pagare la pigione di casa?
Ha veramente senso concentrare tutto nel ”mastodontico” ed abbandonare il ”piccolo”?
Una volta i computer erano immensi cervelloni che lavoravano per pochi … ma il ”vincente” è stato il pc in rete!
PC significa, personal computer, quindi il ”piccolo” collegato ha avuto molto più successo del grande e immenso da solo.
Seguendo il discorso del ”piccolo vincente” ha senso avere invece delle enormi multinazionali che accentrano: ”combustibili fossili, materie prime basilari, ed alimenti ”?
Non sarà che costoro hanno ormai ”creato dei cartelli” e che tutto il mondo sia condannato alla loro sudditanza? Abbiamo, con le Multinazionali, creato i ”nuovi imperatori”.
Come se ne esce? Non sarà che la politica ”mondiale” dovrebbe esser in grado di dare delle risposte?
Soli però, ricordiamoci NON si va da nessuna parte. Questo è un lavoro lungo, complicato e di tutti quanti messi assieme. Risolvere un simile problema richiede la collaborazione a 360° di tutti. Il pensare di esser la formichina con la bacchetta magica, in grado di risolvere problemi mondiali, è patetico.

Alla prossima

Elena

MEGLIO LE MULTINAZIONALI O … I PICCOLI BEN COLLEGATI TRA LORO?ultima modifica: 2014-06-05T08:44:19+02:00da elenasaita
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento