I NIPOTI

Ho ricevuto questo testo da una mia carissima amica. Lo condivido con tutti i ”nonni” che leggeranno.

“I nipoti sono come un’eredità: li ricevi senza meriti. Senza aver fatto nulla per quello, all’improvviso cadono dal cielo… senza dover attraversare i dispiaceri dell’amore, senza gli impegni del matrimonio, senza i dolori della maternità. Un nipote è davvero, sangue del tuo sangue. Con l’età arriva la nostalgia di qualcosa che hai avuto e che è svanito sottilmente insieme alla gioventù. Mio Dio, dove sono andati i figli? Sono diventati quegli adulti problematici che sono i figli oggi, che hanno suocero e suocera, coniuge, lavoro, appartamento e doveri, non riconosci in alcun modo i tuoi figli perduti. Sono uomini e donne. Non sono più quelli che ricordi. E poi, un bel giorno, senza che ti venga imposta alcuna agonia della gravidanza o del parto, il dottore mette un bambino tra le tue braccia. Completamente gratis. Senza dolore, senza piangere, quel bambino per il quale sei morta di nostalgia, simbolo della tua giovinezza, lungi dall’essere uno sconosciuto, è uno dei tuoi figli che ti viene restituito. E la cosa strana è che tutti riconoscono il diritto di amarlo con stravaganza. Sono sicuro che la vita ci dà nipoti per compensarci per tutte le perdite che derivano dalla vecchiaia. Sono amori nuovi, profondi e felici che arrivano ad occupare quel luogo vuoto e nostalgico lasciato da esplosioni giovanili. E quando abbracci il bambino e lui, ancora addormentato, apre un occhio e dice: “Nonna!”, il tuo cuore esplode di felicità, come il pane nel forno!

Alla prossima

Elena

I NIPOTIultima modifica: 2020-11-27T10:48:31+01:00da elenasaita
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento