Viviamo in casa con un’assassina!

Chi abita in campagna e ha gatti conosce il problema.

Giada sorniona … 🙂

Tutti i santi giorni devo portar via da casa, non senza difficoltà, piccoli animaletti morti, o se, va bene, feriti.
Gechi, lucertole, uccellini, rane, topini …

Quando li trovo in casa, urlo, mi arrabbio, chiamo mio marito in aiuto, perchè, siamo onesti non è che i piaccia poi tanto prendere tra le mani né  rane né  topi, peggio ancora se feriti … se poi in questo caos, trovo la gatta a portata di mano, l’afferro, l’avvicino al cadavere, le dò una sculacciata sul posteriore, gridandole nel contempo: ‘’NO! NO! NO!’’
Giada, scappa, si mette in una posizione di ‘’sicurezza’’ e mi guarda con schifo. Lo so che ci vuole ‘’omaggiare’’ … ma cribbio è proprio stupida se non ha ancora capito che ‘sti omaggi non mi interessano!
Dopo di che … tutto ritorna come se ‘’niente fosse’’. Se sono seduta a leggere, salta sulla mia pancia, si intromette con prepotenza tra me ed il libro e fa ‘’la pasta’’ facendo le fusa.
Giada è approdata a casa nostra verso la fine di agosto di un paio di anni fa. Si capiva che era sopravvissuta i circa sei mesi della sua esistenza mangiando quel che cacciava. Comunque ci ha adottati lei e non viceversa.
Non appena ambientata, Giada ha fatto scappare la gatta cieca a cui davo da mangiare e che dormiva felice in giardino in un riparo protetto che le avevo organizzato. L’ultima volta che ho visto ‘’’Cecatella’’, così l’avevamo battezzata, è stato circa un paio di mesi fa … e dopo una assenza di parecchi mesi.
Insomma Giada, fa la gradassa con tutti i più deboli … cosa che, onestamente, non è che me la faccia tanto amare.
Mangia come una regina, è portata dal veterinario regolarmente, dorme sul letto, sta in casa quando vuole, esce quando vuole, (abbiamo una gattaiola) possibile mai che sia così aggressiva e territoriale? Cecatella chiedeva giusto un pò di cibo e un posto tranquillo dove stare. Macché!
Ma poi … tutte ‘ste bestiole che mi porta a casa moribonde, o peggio ancora morte,  sono per me un supplizio. Io seppellisco ogni singolo cadavere in giardino, sembra che ci siano le talpe …invece sono tombe!
L’istinto non si riesce proprio a cambiare. I gatti che vivono esclusivamente in casa, e che non possono rapportarsi con il mondo ‘’esterno’’ son molto più tranquilli … ma la mia è veramente un’assassina.
Detto tra di noi … credo che a Natale le farò un bel regalo. Mi sa che prenderemo un cane … così tanto per ‘’ridimensionarla’’ un pochino …

Alla prossima
Elena

Viviamo in casa con un’assassina!ultima modifica: 2018-05-07T11:25:05+02:00da elenasaita
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento