Italia … teatro dell’assurdo

Governo Giallo-verde e il teatro dell’assurdo …

In questa foto manca il ”cane da guardia” Rocco Casalino, quello che non molla di un passo Conte. Questo qui tanto per intenderci: https://www.youtube.com/watch?v=crDavhMbYP0

Qui siamo proprio agli sgoccioli, il Paese è nelle mani di gente che se ne frega dell’idea altrui alla grande. Il concetto di ”democrazia” a costoro fa un ”baffo”! Vero è che la democrazia ha delle pecche! Se ad esempio Gertrude, Anastasia e Cenerentola dovessero votare, quasi sicuramente Cenerentola sarebbe in minoranza … ma non è detto che le altre due siano dalla parte ”giusta”.  Comunque, grazie alla democrazia, anche Cenerentola ha diritto ad esprimere il propio parere, purtroppo i giallo-verdi invece proprio non li ascoltano gli altri! Loro ”tirano diritto”! Ne abbiamo avuto uno che ”tirava diritto” tanti anni fa … vi ricordate come è andata vero?

Tornando a noi … i regolamenti parlamentari dedicano ai bilanci dello Stato una discussione che dura minimo tre mesi. Perché? Ma perché i Bilanci dello Stato sono cose serie che gestiscono l’andazzo del Paese intero e, per tale motivo, non possono esser presi ”sottogamba” come fanno i giallo-verdi.

La Camera dei deputati aveva si discusso la manovra … ma quella ‘’finta’’ e cioè quella stesa ‘’prima’’ degli accordi con l’Europa.
Tra l’altro ci aveva pure messo la fiducia per farla passare alla Camera … poi la discussione sempre quella ”finta’’ è passata al Senato.
Quando poi però è arrivata la stesura definitiva e cioè solo il 22 dicembre alle 14,00, stesura frutto degli accordi tra Conte e Juncker, la Commissione Bilanci ha avuto solo poche ore per discuterla.
Dato però che gli ‘’emendamenti’’ fatti, rispetto alla stesura di ‘’prima’’, erano 1.100, ovvio che il tempo non era certo sufficiente, quindi che cosa hanno deciso i nostri ”eroi”? Hanno chiesto alla Commissione di approvarla a ‘’scatola chiusa’’.
Insomma dell’art. 72 della Costituzione , quello che dice che i provvedimenti PRIMA di passare all’assemblea dovrebbero essere esaminati dalla Commissione, è diventato, nelle mani di costoro ‘’carta straccia’’!
Quelli al Governo, specie i grillini, si sono venduti come i ’’paladini della Costituzione’’ … ma ovviamente solo quando faceva comodo a loro e soprattutto solo per ottenere consenso, ma della Costituzione, in realtà, non gliene importa una beata cippa!
Già gente che vorrebbe, per la gestione del Paese, dei referendum propositivi senza quorum, referendum magari fatti in ‘’rete’’ … con lo ”zampino” della Casaleggio &Associati … la dice lunga sull’idea che hanno della nostra Costituzione no? Sarebbe ”carta straccia” per il camino!
Vorrei sapere come mai i loro elettori non ci ‘’arrivano’’ a capire una cosa simile. Mah … se gelielo fai notare ti tirano fuori la Svizzera che non ha niente a che vedere con noialtri.
Comunque dentro ‘sta manovra ci sono errori madornali che noi ‘’popollo’’ pagheremo a caro prezzo … ma d’altronde … a noialtri piace il ‘’brivido’’ no?
Abbiamo al Governo gente che unisce l’inesperienza con l’incompetenza ed il tutto è farcito dall’arroganza.
Che volere di più?

Alla prossima

Elena

Italia … teatro dell’assurdoultima modifica: 2018-12-30T08:45:51+01:00da elenasaita
Reposta per primo quest’articolo

2 risposte a “Italia … teatro dell’assurdo

  1. Un articolo di bufale e falsità, il teatro dell’assurdo siete voi pidioti, vi rode parecchio! Democrazia per voi significa anarchia, ladri e corruzione.

  2. Buon giorno anche a Lei Signora Rubi21. Cosa le fa pensare che chi scrive sia dell’odierno PD? Il PD per la sottoscritta si è fermato a Bersani … adesso onestamente ci vedo un pò poco del PD che mi piaceva. Il contesto storico è cambiato, l’avvento della rete ha spazzato via tutto quello che c’era di ”politica intelligente’’ lasciando il posto ad una banda di ”nominati” che non rappresentano affatto il ”popolo” se non in forma ”teatrale”! Il M5S e la Lega non fanno differenza anzi … il primo si circonda di incapaci ”yes man” che, in un Parlamento svuotato di confronto, votano compatti in base a quanto dicono gli algoritmi della Casaleggio&Associati, il secondo … bé loro sono proprio fascisti. Anche i grillini comunque non sono da meno in quanto a sfalsato concetto democratico, visto che si auspicano l’obbligo di mandato. Ma d’altronde … cosa c’è di più coeso di un gruppo di miracolati sotto-occupati incapaci in Parlamento? E comunque la ‘’politica’’ , nel bene e nel male, è l’espressione della popolazione … evidentemente, dato il periodo di acclarata decadenza, non ci meritiamo altro. Comunque, nonostante tutto, sono convinta che la democrazia debba dare voce a tutti, quindi il voto deve continuare ad essere universale … ma la prego … le candidature NO!

Lascia un commento