CoVid19 … proteggere i nonni?

L’Istituto Superiore di Sanità ha aggiornato recentemente il report relativo ai morti con Coronavirus sul territorio italiano, evidenziando dati che erano già stati riscontrati durante la prima ondata.
L’identikit delle vittime con Covid-19, nel nostro Paese, resta sempre lo stesso: in prevalenza si tatta di uomini, anziani con un’ età media di 82 anni e già con diverse patologie.

Solo l’1% dei morti con il Coronavirus è al di sotto dei 50 anni. Ma, anche qui stiamo parlando di persone con patologie pregresse. Ad esempio: cardiopatie, diabete, insufficienza renale, tumori, ictus, obesità, malattie autoimmuni.

Alla luce di quanto sopra verrebbe da dire: ‘’Chiudeteci tutti in casa noi vecchietti e non fateci più uscire. Fateci la spesa, mettetecela sul pianerottolo e suonate il campanello affinché noi la si venga a recuperare, senza avere interazioni di sorta”.

Li capisco pure i giovani che dicono: ‘’Che palle ‘sti vecchi! Non solo ci hanno rubato il futuro (°), ma a causa loro si è fermato tutto il mondo’’.

Proprio ieri parlando con un’amica dicevo: ‘’Noi ‘vecchietti’ si dovrebbe fare una bella festa tutti assieme, mangiare, bere e poi avvelenarci tutti in massa! Un pò come si pensava facessero i Lemmings’’! In questo caso la vita continuerebbe in maniera normale per tutti gli altri e le casse dell’INPS tirerebbero un grosso respiro di sollievo! Cosa ne dite?
Poi però potrebbe succedere che, con un precedente simile, si inizierebbero a guardar male, ad esempio, i portatori di handicap, sanissimi ma …
Poi i musulmani che stanno dandoci tanto fastidio in questo periodo e non solo. In fondo costoro ci stanno sulle ‘’OO’’ dai tempi delle Crociate! E quindi …

L’elenco diventerebbe lunghissimo.

Siamo capaci di fotografare i Buchi Neri nello spazio, siamo capaci di tagliare e cucire il DNA a piacimento e siamo in ginocchio davanti ad un virus microscopico! Ma vi pare possibile?
Dai … è solo questione di tempo, troviamo ‘sto vaccino e teniamo il Virus d’occhio.
Ne usciremo vincitori e forse, perché no? Anche migliori, va a sapere.

Alla prossima

Elena

(°) qui ci sarebbe da fare un discorso lunghissimo, nel senso che noi non volevamo rubare un fico secco a nessuno, ma che le cose sono andate come sono andate e che, pur non sentendoci responsabili in toto ci sentiamo comunque ”coinvolti”. Quando ci sono le ”vacche grasse” si tende a ballare, quando arrivano quelle ”magre” si tirano i remi in barca. Quindi giovani imparate da questi nostri errori e cercate di non farli più. Cercate di avere una visione del futuro a lunghissimo termine, non fate le cicale come abbiamo fatto noi. Che dire di più? Mi spiace tanto …

CoVid19 … proteggere i nonni?ultima modifica: 2020-11-01T17:29:15+01:00da elenasaita
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento