Archivi del mese: giugno 2024

Riformisti conservatori…

Pensierino del mattino, fatto da una del ”popolo”.
Da quella che lo gnomolaccatodibiaccamarroneintesta chiamava con disprezzo: ”La Casalinga di Voghera”. Ma non stiamo qui a dilungarci sullo squallore di tale frase.
Proviamo a far mente locale al binomio: ”Riformisti conservatori”…
sembra un ossimoro, o perlomeno un ‘’contrario’’ ma, a pensarci bene, è proprio quel che vogliono.
Il nostro attuale Governo, decisamente conservatore, vuol si fare riforme, ma tali da far ‘’tornare indietro’’ le lancette della Storia.
Il Premierato all’italiana, quindi senza altri contrappesi, darebbe al Premier, eletto dal popolo bue, un potere enorme!
Qui bisogna specificare: ‘’Noialtri non è che siamo buoi scemi, ma purtroppo, un pò con il fatto che dobbiamo ‘’tirare la carretta’’ per sopravvivere, quindi siamo distratti, un pò con il fatto che ci lavano le meningi, cosa che con tutta Mediaset alle spalle, con i 3/4 della RAI, non è poi così difficile, un pò con il fatto che, per reazione a questo ‘’schifo’’, non andiamo più a votare pensando di far loro un dispetto, cosa che non è assolutamente vera, anzi!
Il non andare a votare è un pò come quello che, per far dispetto alla moglie, si era tagliato il pisello!
Ma torniamo alle Riforme che hanno in mente costoro…

Quindi: il Premier che verrà eletto da noi popolo, sarà quello di cui si parla di più e, sicuramente, con la contraerea mediatica sopra citata immaginate chi potrebbe essere.
Volete un caso recente? Vannacci! Nessuno sapeva chi fosse costui, ne hanno parlato tutti et voilà”! Il gioco è fatto! 500 mila preferenze! No comment!
Sarebbe esattamente la stessa cosa con il Premier, non è difficile capirlo no?

Per la Giustizia, stanno brigando in modo da assoggettarla all’esecutivo.
Quindi, per farla breve, aumentare il potere del Governo a scapito di quello Giudiziario.
Come faranno per farci digerire la cosa? Semplice! Diranno che la Giustizia è lenta, che i Magistrati si sbagliano, che non pagano i loro errori, che ci sono le correnti… e via discorrendo!

Dimenticando però che costoro sono sotto organico da una vita e che sono oberati da sempre in processi che vedono imputati, extra-comunitari e drogati! Vigliacco se abbiamo un ‘’colletto bianco’’ in carcere. Sembra che li distraggano apposta con i primi.
Morale, con tutto ‘sto battage contro la Giustizia, noialtri che cosa sceglieremo? La separazione delle carriere! Che manco sappiamo bene cosa sia, ma che soprattutto, non servirà assolutamente ad accelerare gli iter giudiziari. In compenso magari ”qualcun altro” deciderà ”chi” possa esser processato oppure no.
Quindi ecco un’altra Riforma che ci fa tornare indietro.

Democrazia: è come un tavolo a 3 gambe, se sono isolate tengono il tavolo se le si unisce il tavolo cade.

Democrazia: è come un tavolo a 3 gambe, se sono isolate tengono il tavolo se le si unisce il tavolo cade.

I tre poteri: legislativo, esecutivo e giudiziario, sono le tre gambe del tavolo democratico, in tre mantengono l’equilibrio, ma se le si accorpa non reggono più la tavola!
Quindi? Quindi il Potere esecutivo sarà maggiore degli altri due.

Si perché il Parlamento, che dovrebbe essere il Potere Legislativo, sarà assoggettato all’esecutivo, ossia al Premier eletto dal Popolo!

Insomma, abbiamo tagliato le teste ai Monarchi assolutisti nel passato, vedi Carlo I nel 1640, e adesso ridiamo un potere assurdo nelle mani di uno solo? Grazie a delle ‘’riforme’’ del pettine? Riforme che ci fanno tornare indietro?

Mò la Giorgia, come ciliegina sulla torta, mette in dubbio persino l’aborto! Forte di aver dalla ‘’sua’’ quel sant’uomo di Papa Francesco che, si sa, visto la carica che ricopre non è che possa poi sbilanciarsi troppo. Ma diciamo che a LUI la si perdona, ma a Giorgia…

Comunque… per farla breve, stiamo tornando indietro come i gamberi. Invece di far riforme vere per migliorare e guardare al futuro con occhi positivi, imparare a metter regole alle Multinazionali, cosa facciamo?

Torniamo indietro nei nostri giardinetti. E miriamo ad avere tanti piccoli Putin al comando… contenti?

Alla prossima

Elena

Pace? Con quale tipo di ”leve” possiamo ottenerla? Bastano le parole?

Pensierino del mattino…
Per tutti quelli che continuano a dire: ‘’Serve la pace, dobbiamo spingere per ottenere la pace, dobbiamo obbligarli a fare la pace, etc…
Magnifiche parole ma poi? ‘’CHI’’ lo fa? ‘’CHI’’ ha le ‘’leve’’ per essere ascoltato? L’Europa che non c’è?
Abbiamo visto che le sanzioni trovano il tempo che trovano, quel che non gli diamo noi, glielo da qualcun altro, quindi…
Guardiamo agli USA nei congfronti di Israele, Biden non sa più che cosa dire a quel deficiente di Netanyahu ma vigliacco se ‘sto pazzo la smette. Il suo obiettivo è di far fuori i palestinesi per stare tranquillo, punto! E non ascolta nessuno. Nello stesso momento però, se gli americani smettono di fornire armi ad Israele, i Paesi Arabi se lo mangiano! E quindi? Difficile mantenere un minimo di equilibrio non trovate? A parole è facilissimo nella realtà decisamente meno.
Eppure noi, siamo solo capaci di dire: ‘’Pace… pace… pace…’’.
Come? Quale ‘’pace’’? I Palestinesi devono arrendersi ed accettare le imposizioni israeliane?
Stessa cosa deve fare l’Ucraina?
Provate piuttosto a spiegarlo ai Putin che serve la pace, ai Netanyahu, agli Xi Jin Ping, ai Modi!
Tra l’altro coloro i quali spingono per la ‘’pace’’, magnifico termine che tutti vorremmo poter ottenere solo a parole, pare non si rendano conto della triste realtà del mondo.
Non solo, costoro, che parlano di pace, come se fosse facile ottenerla, sono gli stessi che boicottano l’Europa! L’unica che, se esistesse davvero, sarebbe in grado, considerati i suoi valori, ad essere il faro nel mondo! L’UNICA che riconosce i diritti dell’uomo come sacrosanti.
Cosa che IGNORANO completamente russi, arabi, cinesi ed indiani. Quindi pensate per un attimo se il progetto Europa dovesse fallire a che genere di mondo verrebbe fuori. Che genere di ”valore” avrebbe l’uomo?
I ‘’pacifisti’’ (vedi Lega) sono gli stessi che si riempiono la bocca blaterando continuamente di Stati Sovrani, e boicottando sistematicamente, in tal modo, la nascita degli Stati Federali d’Europa,
Ma possibile che non si rendano conto che il mondo è cambiato? Che la NATO che tanto odiano ci ha tenuti fuori dalla guerra per 70 anni? Ma che adesso, visto che i ‘’pesi’’ sono cambiati, grazie anche all’odio per la NATO e alla crescita di Paesi a cui la democrazia fa un baffo, stanno prendendo il sopravvento Paesi dove la ‘’democrazia’’ e i ‘’diritti’’ sono considerati degli inutili fardelli?

Bel futuro ci attende…

Alla prossima

Elena

A cosa serve la Riforma Costituzionale sul PREMIERATO?

Pensierino del mattino…
A cosa serve il Premierato tanto voluto da Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega?
Serve a migliorare il Paese o serve ad aumentare il potere di CHI tiene il manico della situazione italica?
Non scervelliamoci troppo, facciamo prima a dire che è propedeutico esclusivamente alla seconda opzione.
D’altronde, se i nostri Padri Costituenti non avevano previsto un Premierato, specialmente uno fatto alla ‘’oiseau du Chien’’ come questo, lo avranno fatto ben con cognizione di causa si o no? Non penseremo mica che, per esempio, Calamandrei fosse dello stesso ”stampino” di quelli in carica oggi no?
E per quale motivo avevano messo in Costituzione un sistema diverso?
Semplice, visto che uscivano da una dittatura, si erano ben guardati dal mettere troppo potere nelle mani di uno solo, ed avevano optato per un bilanciamento corretto dei tre poteri. Per memoria: Legislativo, esecutiv e giudiziario, poteri che quelli in carica oggi cercano di addomesticare e di assoggettare in tutti i modi, mandando all’aria così i pilastri della democrazia.
Costoro vogliono far eleggere a noialtri il Premier! Dandoci così l’impressione di decidere ”NOI”!
Questo, altro non è se non un ”amo per boccaloni”! D’altronde… la ”rete” serve a prendere pesci.
Insomma quella che ci sta ‘’vendendo’’la Vanna Marchi in carica è una fregatura!
Non dimentichiamo che i quesiti referendari ormai sono al becero livello di: ‘’Preferisci essere: ricco bello e giovano, oppure povero, brutto e vecchio’’?

Ma quanto ci manovrano costoro? Ce ne rendiamo conto si o no?
Si direbbe proprio di no.
Abbiamo una legge elettorale che fa acqua da tutte le parti, e non ce ne rendiamo nemmeno conto! Un parlamento di lacchè e nominati che fanno quel che gli dicono di fare i capi partiti e che di noialtri non gliene può fregar di meno!
Eppure noi ”popollo” felici e contenti diciamo: ‘’Che bello! Eleggiamo noi il premier! Decidiamo noi’’!
Dunque… immaginate, solo per ipotesi eh, una informazione asservita al Governo, che cosa succederebbe? Verrebbe portato avanti un nome deciso a monte, martellandoci le meningi ed elogiandolo come una miracolosa crema per la faccia, et voilà! Il gioco è fatto! Noi popollo sceglieremmo il nome che ci propineranno in continuazione. Purtroppo il problema della Democrazia funziona solo quando la popolazione è ”libera” ed ”evoluta”! Quando invece si ”involve”, per un motivo o per l’altro vengono fuori i Putin ed i Trump!
Ma torniamo a noi e facciamo un esempio recente. Ci hanno venduta come la soluzione a tutti i mali, la riduzione dei parlamentari e noialtri l’abbiamo digerita come la panacea di tutti i mali.
D’altronde… noi non andiamo oltre al becero: ‘’meno sono meno stipendi paghiamo’’!
Ma… siamo sicuri di aver scelto bene?
Invece di pretendere una legge elettorale degna di tal nome, quindi con parlamentari che rappresentino ‘’NOI’’ e che legiferino per il bene della collettività e NON di chi li siede su quegli scranni, abbiamo preferito ridurne il numero.
Risultato? Oramai il lavoro delle commissioni è quasi del tutto paralizzato: deputati e senatori vanno solo quando si vota e quindi tutta l’attività di conoscenza e di stesura collettiva delle norme (Leggi) non c’è più. Contenti?
Ecco che cosa procurano gli ‘’slogan’’ sempre alla ‘’Oiseau du Chien’’! Grrrrr…
Quindi cerchiamo di metterle in moto in autonomia ‘ste nostre meningi.
D’altronde… tra Barabba e Gesù avevamo forse avuto dei dubbi! Macché!
Oggi abbiamo davanti agli occhi che cosa significa ‘’troppo potere’’ nelle mani di pochi. Facciamo qualche nome come esempio? Putin… Nethanyahu, Assad…

Quindi pensiamoci bene a quello che stanno combinandoci… please…

Alla prossima

Elena